L’anno 2012 è appena cominciato e possiamo fare un breve riepilogo dell’avventura dei casinò online legali in Italia che sono stati introdotti il 18 Luglio 2011. Molti degli operatori presenti sul mercato italiano regolamentato che hanno investito nel campo dei casinò online, erano già presente e concessionari in Italia per altri settori dei giochi sia online che offline. Questo è il caso ad esempio di Sisal, di Lottomatica, per citarne due dei più famosi e con la diffusione più capillare, ma anche di Bwin, Giocodigitale, Eurobet ed, ovviamente, protremmo continuare con l’elenco.

Altri operatori, di contro, sono “venuti” in Italia poprio a seguito della liberalizzazione delle concessioni per i casinò online, ed hanno approfittato di questa apertura per cominciare con i casinò online ed estendere i propri servizi solo successivamente ad altri segmenti dei giochi online (e magari offline), seguendo per così dire un percorso inverso rispetto agli operatori già presenti nel nostro territorio. Questo è il caso, ad esempio, di William Hill, di Unibet, e di altri operatori che si aggiungeranno alla schiera di quelli già online, essendo già concessionari ma non avendo ancora aperto i propri battenti virtuali al pubblico (ad esempio parliamo di Paddy Power od Interwetten, che propongono una piattaforma integrata tra casinò online e scommesse sportive, e che sicuramente entreranno in funzione online in corso del 2012).

Altri operatori infine hanno preferito esclusivamente sul proprio core business, che è e resterà sempre quello dei casinò online: è il caso del casinò 888.it che è stato il primo ad aprire in Italia sia il casinò virtuale che il casinò dal vivo, fin dal primo giorno di apertura del mercato, il già citato 18 Luglio 2011. Il casinò 888, ha, ad esempio, nel mondo del poker, l’omologo in Pokerstars: entrambi gli operatori, pur potendo ampliare la propria licenza AAMS ad altri servizi, preferiscono concentrarsi su “ciò che sanno fare meglio”, ed è per questo che 888 da un lato e Pokerstars dall’altro sono sinonimi di casinò e poker online.

Nel nuovo anno, il 2012 appena cominciato, sono comunque previste all’orizzonte ulteriori novità; innanzitutto si prevede un’aumento del numero degli operatori in funzione online, molti dei quali già concessionari e che devono solo finire di testare e collaudare le proprie piattaforme con lo scambio dei dati nei confronti dei server AAMS; appartengono a questa schiera, oltre ai già citati Interwetten e Paddy Power, anche tutti i casinò online basati su piattaforma Microgaming, per il momento ancora un pò in ritardo rispetto ai concorrenti, la cui entrata in funzione è comunque prevista per la prima metà del 2012: tra questi operatori un posto di spicco e di rilievo lo occupano il Casinò Betway ed il Casinò All Slots, già presenti ed apprezzati in altri mercati regolamentati.

Ma la novità più attesa del 2012, sia per i giocatori che per gli operatori (molti dei quali hanno investito in Italia proprio contando di poter offrire una “suite virtuale di casinò” completa), sarà sicuramente la regolamentazione ed il lancio delle slot machines online, la cui data di lancio, però, al momento non è del tutto prevedibile, essendo stata questa tipologia di giochi già sottoposta a successivi rimandi da parte dell’AAMS stessa. Ad ogni modo, conoscendo i tempi della burocrazia italiana, e soprattutto i “do ut des” a cui sempre si è costretti, in mediazioni continue, quando si tratta di toccare gruppi di interesse, siamo sicuri che ci vorranno ancora tempi lunghi, ma entro l’anno, massimo entro dicembre 2012 dovrebbero essere lanciate legalmente le prime slot machines online autorizzate dall’AAMS. In questo modo i casinò online concessionari che hanno investito in Italia, potranno essere finalmente competitivi anche con quelli illegali, che ancora aggirando l’oscuramente messo in atto dall’AAMS, provano ad irretire i clienti italiani operando da paesi offshore. La concorrenza quando sarà piena, sarà il miglior deterrente contro la diffusione del gioco illegale via internet.